Seguici su:

News

28/04/2020

Tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – nota inviata all’Onorevole Maria Teresa Baldini

Forse a nessuno di voi non sarà sfuggito l'intervento alla Camera dell'On. Maria Teresa Baldini, Deputato di Fratelli d'Italia che, lo scorso 22 Aprile, si è espressa con pensiero di forte contrarietà sull'assunzione di personale dirigenziale veterinario e non dirigenziale con il profilo di Tecnico Sanitario della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro. Questo mentre si discuteva sul Decreto Legge "Cura Italia", con riferimento specifico alle misure di potenziamento del Sistema Sanitario Nazionale. Le parole della Deputata sono state: “Quello che mi colpisce in questo decreto-legge è vedere che, tra le misure di potenziamento del Sistema sanitario nazionale, il Ministero è autorizzato ad assumere 40 unità di dirigenti sanitari medici, 18 unità di dirigenti sanitari veterinari e 29 unità di personale non dirigenziale con profilo di tecnico della prevenzione. In questa condizione di pandemia, dove i medici sono morti e vengono fatti arrivare da Paesi stranieri perché mancano, ma come è possibile assumere veterinari? Ma di chi è stata questa idea? La gente muore e, quando è morta, è morta. I veterinari perché? C’è un retro pensiero verso gli animali? Potrebbero essere portatori di Coronavirus?” (Fonte Quotidiano Sanità).
Ora è pur vero che tutte le opinioni vadano raccolte in maniera analitica ed imparziale, pur tuttavia potrebbe risultare subito facile considerare che un potenziamento del personale addetto alla profilassi e alla prevenzione, ovvero ai servizi di assistenza primaria, atti a prevenire piuttosto che a curare ad esempio una malattia pandemica, rappresenti un utile vantaggio non solo in ambito di sanità pubblica, ma anche economico e finanziario.
A prescindere da ogni banale digressione, lecito è stato lo sgomento dei professionisti direttamente chiamati in causa che, attraverso i maggiori rappresentanti di categoria, non hanno tardato a rispondere con il loro dissenso.
Si trasmettono per conoscenza la lettera congiunta di alcune Commissioni d'Albo TPALL, tra cui quella della Provincia di Frosinone e la nota del Presidente della FNO Dr. Alessandro Beux, indirizzate all'On. Baldini.


Ultima modifica:
28/04/2020

torna all'inizio del contenuto